Luca ConteMi chiamo Luca Conte ho 36 anni e sono di Treviso. Belgrado è un pallino che avevo in testa da parecchio tempo e sono stato felicissimo di esserci andato in questo ponte dei morti. Siamo partiti in tre da Treviso in macchina, viaggio di andata di notte (8 ore più una sosta di un’ora per tentare di riposare qualcosa).

Mi è piaciuta molto, non tanto per l’aspetto architettonico, bello, ma che ricalca un po’ tutte le città dell’est europeo (viale pedonale  storico largo e dritto), quanto piuttosto per il fervore culturale: molte le gallerie d’arte, frequentati a tutte le ore i locali, specie nel quartiere bohemien.