Franca AngeliniDopo 36 ore di navigazione, ci si avvicina alla costa antartica e tutto cambia: il tempo sembra fermarsi, iniziano a venirci incontro spezzoni di ghiaccio, qualche uccello in volo nel cielo azzurrissimo, un pinguino su un blocco in balia della corrente, le foche e poi ancora lastroni che si staccano dalla banchisa. Il silenzio è surreale, il respiro sospeso, lo sguardo perso in tanta immensità. Pensi di sognare, siamo in un continente vasto una volta e mezzo l’Europa, 47 volte l’Italia.