Elisa PasqualettoGià il fatto che io sia l’unica bionda con gli occhi azzurri in famiglia doveva darmi da pensare, sicuramente non sarei stata quello che si dice un “personaggio convenzionale”, ma piuttosto un animale strano, come si è di fatto rivelato.

Sono Elisa Pasqualetto, ma nel web mi conoscete come Liz, un nome nato un po’ per caso tra le onde di Bondi Beach in Australia, sì perché se l’idea di viaggiare si è annidata nel mio cervello alla tenera età di 13 anni, quando sognavo di volare in America a trovare mio zio mettendo da parte ogni singolo soldino mi venisse dato, si è poi veramente realizzata quando ho deciso di mollare tutto e fare un’esperienza all’estero.

Ero prossima al tempo indeterminato all’aeroporto di Venezia, mi mancavano ancora pochi mesi di stagione per vedere apparire nella mia vita quella tanto agognata stabilità e, invece, ho deciso di partire.