Questa è la storia di Rocco D’Alessandro e Giulia Magnaguagno, per gli amici Rocco Sur e Giulia Magg.

La nostra storia inizia ai principi del 2014, o forse molto prima, comunque già da tre anni vivevamo insieme a Roma, in cerca del solito e agognato graal: l’indipendenza e la stabilità.

Roma si sa, non è una città semplice, e nonostante il nostro entusiasmo e le nostre capacità, non si muoveva granché, continuava a girare sempre nello stesso verso, ovvero quello opposto alle nostre aspettative.

Vivendo in una condizione di incertezza e di estrema precarietà, però, ad un certo punto scatta in noi una molla, che fa sì che qualcosa cambi, e non siamo più disposti a scendere a compromessi.

Così ad inizio del 2014, ci guardiamo in faccia e ci mettiamo a lavoro per dar vita ad un progetto di viaggio: attraversare tutta l’America Latina senza prendere aerei, sfruttando solo mezzi locali.
Ovviamente, non avevamo tanti soldi a disposizione, o comunque non ne avevamo a sufficienza per un progetto così ampio. Eppure qualcosa ci chiamava, ci diceva di osare.

Ci demmo perciò un anno per cercare parte dei soldi mancanti: cominciammo a bussare alle porte di aziende per cercare probabili partner, e soprattutto cominciammo a divulgare la nostra idea, che decidemmo di chiamare Vitamina Project!

Scorrevano i mesi, e non passava giorno in cui non provavamo a contattare possibili sponsor. Raffiche di mail e di telefonate, ma ovviamente in pochi ci diedero ascolto. “Non abbiamo soldi per pagare la vostra vacanza” ci dicevano i più. Per noi però quella non era una vacanza, bensì un’opportunità. Alla fine riuscimmo a raccogliere circa 4.000 €, che ovviamente non erano per nulla sufficienti. Decidemmo di partire lo stesso. Ciò che mancava lo avremmo trovato in viaggio.

Prima però creammo un sito web, una pagina Facebook, un account Instagramm ed un canale You Tube (se volete farci visita siete i benvenuti), che ci sarebbero serviti per veicolare i contenuti e metterli al servizio di un ipotetico pubblico.

Obbiettivo principale del nostro viaggio era dimostrare che si può viaggiare anche senza tanti soldi.

Nel frattempo avremmo raccolto dati che sarebbero serviti a lanciare la nostra collana di Guide di Viaggio, che avrebbero risposto al nome di Guida Vitamina.

Era l’11 dicembre del 2014 quando salutammo i nostri cari e partimmo, con tanta determinazione e poche certezze, alla volta di Buenos Aires. Una volta giunti li, la nostra sfida sarebbe stata quella di raggiungere Los Angeles, attraversando l’intero continente americano senza prendere aerei, sfruttando solo i trasporti pubblici terrestri e fluviali…e naturalmente l’autostop!

Eravamo convinti che riuscire a compiere un’impresa del genere ci avrebbe aperto le porte di un’altra vita, una vita vissuta finalmente da protagonisti.

Eravamo convinti di potercela fare, e così dopo 1 anno di viaggio, oltre 30.000 km percorsi (di cui 6000 di Rio delle Amazzoni) e ben 12 Paesi attraversati, giungemmo a Los Angeles, era il 12 dicembre del 2015 ed era passato esattamente un anno da quando decidemmo di lasciare l’Italia.

Quello che accadde dopo quella fatidica data è il presente, perché Vitamina Project esiste ora come Blog di Viaggi  (www.vitaminaproject.com ) e come progetto che mira a divulgare una filosofia di viaggio eco-sostenibile, low-budget e socialmente utile. (Quello del “socialmente utile” è più che altro un sogno a cui stiamo lavorando, intanto facciamo formazione nelle scuole, insegnando ai ragazzi che viaggiare cambia le prospettive, e di solito anche la vita).

Comunque nel frattempo siamo tornati in Italia, da dove partiamo regolarmente per i nostri viaggi, e stiamo lavorando al consolidamento della nostra Start Up, se così vogliamo chiamarla.

C’è ancora molto da fare, ma siamo più che mai vivi e determinati per completare la nostra sfida e raggiungere ciò che ci siamo promessi: realizzare un qualcosa che sia utile a noi, ma soprattutto che ci dia spunto per aiutare gli altri.

Perciò il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di ascoltarvi, e di osare…sempre!

Perché, come recita il nostro motto, “Viaggiare è solo una questione di energia.”

Un saluto vitaminico,

Rocco & Giulia

Segui le orme di Ornitorinko anche su facebook!