Michael Petrolini

Ciao “animali strani”!

Mi chiamo Michael Petrolini, e “sono un ornitorinko” di ventiquattro anni e vengo da Parma.

Tre anni fa ho deciso di dare un colpo netto al mio stile di vita e di cambiarlo per sempre, uscendo da quegli schemi rigidi da rispettare che la società impone e che fa credere siano la soluzione giusta per noi, mentendoci, ingannandoci e truffandoci.

La mia prima esperienza, che è stato il mio primo approccio con una cultura diversa, è stato lo scambio interculturale fatto a 17 anni in Nuova Zelanda della durata di 6 mesi.

Da qui ho capito che avrei voluto vedere di più e che avrei lavorato per spendere tutti i miei risparmi in quello che reputo sia giusto per me e non per la società. Avrei speso tutti i miei soldi nei miei viaggi.


Mentre studiavo, lavoravo e quando avevo un momento libero partivo alla scoperta di quello che ha da offrire un pianeta ambiguo, pieno di dettagli, di storie, di emozioni, ma che può anche essere pericoloso, crudele e malvagio (non sono aspetti che mi spaventato più di tanto).

Durante il mio viaggio in California, che inizialmente sarebbe dovuto durare un mese, ho avuto la fortuna di incontrare una famiglia che mi ha offerto un lavoro stagionale di tre mesi (ogni anno ci torno per pagarmi i viaggi), trasformando un mese di viaggio in tre anni di avventure ed esperienze in giro per il mondo.

Subito dopo l’America e dopo aver girato in lungo e in largo la California, sempre più voglioso di entrare a contatto con altre culture, sono andato a lavorare in Australia con il working holiday visa dove ho avuto la possibilità di conoscere moltissime persone provenienti da paesi asiatici con i quali ho legato davvero moltissimo e che mi hanno spinto a dare vita al mio progetto “vita da backpackers”, un blog dove racconto le mie esperienze di viaggio.

E’ deciso, il prossimo viaggio sarà in Asia!

Tre mesi di autostop nella terra del Sol Levante partendo da Sapporo, la capitale dell’isola Hokkaido a nord del Giappone, fino arrivare a sud, a Nagasaki.

Due mesi in Taiwan, isola tra il Giappone e le Filippine (da me sconosciuta prima di andare in Australia), scarrozzato e ospitato dai miei nuovi amici taiwanesi.

Due mesi in moto tra la Cambogia e il Vietnam insieme a mio cugino Marco.

“Ecco qua come è nata l’idea dei 50 centesimi per toccare la mia chioma afro”.

Non ci credete? Allora date un’occhiata al video in basso: 

Un saluto che si fà toccare i capelli,

Michael

Segui le orme di Ornitorinko anche su facebook!