Icebergs+020 Questo messaggio è per voi… sì proprio per voi che sognate la bellissima spiaggia e gli aitanti giovanotti (e giovanotte) che colorano Bondi Beach (foto). Non aspettatevi di trovare una nota stonata, perché, mates, non ne troverete!

La spiaggia è incantevole, l’oceano splendido, il cielo sempre più blu. Si può “scroccare” il Wi-Fi (non sempre perfettamente funzionante… ma…che farci??? Nessuno è perfetto, no?!), tutti sorridono e non dovrete neanche aspettare di essere defunti per essere in Paradiso!

So che adesso avrete drizzato le orecchie come dei segugi, ma non è certo il Wi-Fi a fare la differenza. Sapete? Qui le energie rinnovabili sono alla portata di tutti! I pannelli solari non sono un’utopia: vengono usati comunemente ed hanno anche l’approvazione del governo locale, che incentiva economicamente i cittadini a farne uso.

E si in spiaggia vi viene sete? Gli australiani non sprecano tempo facendo infinite file alle casse dei supermercati per acquistare l’acqua: loro la prendono dalle fontanelle adiacenti perchè è potabilissima… le bottiglie di plastica (always riutilizzabili) le utilizzano soltanto per riempirla ogni volta. Eppure gli australiani non hanno la fortuna di avere gli acquedotti (ancora intatti) che i nostri cari antenati Romani hanno costruito in tutta la penisola . Ma noi italiani… beh… l’acqua preferiamo comprarla al supermercato…

Poi??? Sapete??? Da queste parti, gettano sempre i rifiuti negli appositi contenitori che si trovano per strada, in ogni angolo.

E poi, qui a Bondi Beach si fa tanto sport! Bici, corsa, nuoto e ovviamente surf. Fateci un pensierino! Le pance si assottiglierebbero, potremmo mangiare i nostri amati carboidrati con buona pace dello specchio e l’ambiente ne guadagnerebbe (senza citare poi il portafogli…).

Ahhhh…dimenticavo!!!! Udite udite… l’utilizzo della spiaggia è GRATUITO. C’è posto per tutti e nelle giornate più belle… beh… se si sta un po’ stretti…. il “vicino di telo” si fa un po’ da parte (a volte anche con un sorriso).

Questo perché la spiaggia è davvero una ricchezza comune. Portate con voi, la parmigiana, la pasta al forno o l’impepata di cozze perché… lo capisco… non si sa mai… il languorino è sempre dietro l’angolo… ma poi… lasciate tutto come lo avete trovato, perchè qui è più che un uso comune!

Adesso, dopo questa lunghissima ma doverosa premessa, pensate con soddisfazione alla vostra bella casa pulita, dove costringete i vostri educatissimi figlioli o vittimizzate i familiari ad indossare le mitiche ‘pattine’ perché avete APPENA passato la cera. Ripeto guardate le vostre linde casette e chiedetevi “perché non riporre la stessa cura per l’ambiente?!”.

Avete capito bene! Qui in Australia il bene pubblico è un bene prezioso che tutti quanti rispettano. Bisognerebbe importare questo modello di educazione anche in Italia!

‘Education’: parola chiave… questa amabile sconosciuta, che si aggira nelle teste come una piccola scimmietta che sbatte i piatti ossessivamente (leggermente più sveglia di quella di Homer Simpson da sobrio). Per cui… date un’occhiata al video in basso per farvi un’idea di quanto accade a Bondi Beach (Sydney), e buona visione!

E… se siete fan del grande Marzullo (e più svegli del caro Homer), fatevi delle domande e non dimenticate le risposte!

Arrivederci al prossimo post di Boomerang!

Segui le orme di Ornitorinko anche su facebook!