Francesca NaglieriMi chiamo Francesca Naglieri, ho 30 anni e sono di Como. A Giugno decido lasciare i miei 3 lavori (1.Responsabile di sede a Lugano, 2. Avevo una agenzia viaggi on line 3. Collaboravo con un’azienda americana) per realizzare il mio SOGNO.

Stanca di questi materialismo, di questa società, di questo sistema.

Voglio fare il giro del mondo.

Calcolo i tempi per restare a casa 2 mesi per stare con “me stessa” .

Decido di andare in Irlanda per ottenere la certificazione di inglese per il mondo del lavoro.
Universo, destino,? Caso (ma il caso non esiste) chiamatelo come volete, nella stessa giornata che devo prenotare volo e soggiorno in Irlanda mi arriva una notizia inaspettata. Scopro il sito di “maison sans frontière ” in Togo (per info scrivetemi in privato).

Lo stesso giorno prenoto per il Togo: volontariato.
Si realizza un altro sogno! L’ho sempre desiderato.

L’esperienza di volontariato è di suo molto forte, date le varie situazioni. Io sono in un orfanotrofio, situazioni particolari di questi “pulcini” che, nonostante tutto amano incondizionatamente. Regalano amore sorrisi pace e occhioni dolci.

Amo i bimbi.. Molto (degli altri, nessuna strana idea) ma qualche giorno fà una ragazza mi ha chiesto:”tu hai qualche laurea in psicologia infantile ?”
Io sorridendo ho risposto: “l’amore non conosce pezzi di carta°. Non ho mai avuto esperienza con i bimbi, sto solo facendo del mio meglio e sapere che loro sono felici anche con un “girotondo” mi riempie il cuore di gioia.”Questo solo per dirvi che inseguire i propri sogni fa scoprire mondi sconosciuti, persone inaspettate e una parte di noi ( la più bella)!

Un sogno lo sto realizzando.

Ora la mia testa è in bilico; devo decidere se restare qui e aiutare Susanna (la fondatrice) o fare il giro del mondo come previsto (partenza a Novembre), magari aiutando e regalando momenti di gioia ad altri bimbi del mondo.

Come è arrivata questa idea? Non c’è un giorno o momento particolare che io ricordi, è un sogno che ho da tanti anni ma per varie situazioni non ho ancora estratto dal cassetto. Anzi forse un giorno particolare c’è ora che ci penso, il 19 dicembre 2014 ho fatto un patto con me stessa: voglio riavere indietro il mio tempo e non “svenderlo” ai miei capi, ecco forse questo è il momento della mia svolta.

Adoro viaggiare, ogni volta mi immergo nelle usanze e nelle culture del paese, mi piace essere una di loro, capire come si vive.
Ho girato per ora solo l’Africa, tutti parlano di mal d’Africa io non so se ne sono malata, so solo che ogni volta che devo tornare a casa ho quel senso di “malessere interiore” che solo chi ha vissuto in Africa può capire.

Si perché l‘Africa è colore, gioia, allegria, spensieratezza, lentezza, paesaggi splendidi, tramonti unici, natura selvaggia, senza dimenticarci un popolo speciale, che pur non avendo nulla si nutre di sorrisi.

Appena partiró per il mio giro del mondo lo comunicherò sul mio sito... per ora sono in fase riflessiva.

Il mondo, le culture, i popoli sono la mia vita. La curiosità il mio motore!

Sognate in grande, i sogni piccoli non hanno magia -cit-

Un saluto che viaggiavivevolasogna,

Francesca

Segui le orme di Ornitorinko anche su facebook!