Myriam ZangariMi chiamo Myriam Zangari, nasco a Soveria Mannelli (Calabria) 27 anni fa, ma vivo da ormai 9 anni nella città del Palio, Siena.
Qui sto conseguendo la laurea magistrale in Archeologia e Scienze dell’Antichità. Proprio la passione per la storia antica mi porta a lasciare la mia terra natia per approdare in quella che è ora la mia seconda patria. Per un archeologo, il viaggio, è un’attività direttamente proporzionale allo scoprire, all’imparare e poi all’insegnare agli altri il frutto del proprio lavoro. Viaggiare è una delle cose che amo di più.

Un anno e mezzo fa un amico scrive su facebook: chiunque fosse interessato a diventare animatore per le vacanze studio all’estero mi contatti per avere maggiori informazioni. Lo contatto. Mi spiega che a gennaio un’agenzia di Roma seleziona animatori per le vacanze studio in Inghilterra. Il primo passo da fare (come sempre) è inviare il CV, consapevole del fatto che ho zero esperienza nel campo e che la logistica non mi aiuta, vado avanti lo stesso!

Nonostante cio’, passo la prima selezione! Next step: un colloquio in forma scritta prevista per i primi di febbraio. Proprio il giorno del colloquio, a Roma è prevista una nevicata come non accade da anni. Intemperie a parte, è tutto confermato.

Per evitare di ritrovarmi nella tempesta perfetta a poche ore dal colloquio, decido di partire il giorno prima. Nevica, quando da Siena preferisco la ferrovia all’autostrada: mossa azzeccata! (Quel bus non arriverà mai nella capitale..)

Anche la rotaia e’ a rischio: l’unica mia speranza e’ un treno di cui ancora non ho notizie.  A pochi minuti dal suo arrivo viene confermato che proseguirà fino a Roma. Mi precipito a fare il biglietto!

Il colloquio va bene. Roma rimane paralizzata sotto cinque centimetri di neve e per tornare a Siena aspetto un giorno. La mia perseveranza però è premiata.

Oggi vivo la mia seconda esperienza da animatrice! Destinazione: “Università di Greenwich” a Chatham, una cittadina ad un’oretta da Londra. Il mio lavoro inizia nel momento in cui mi presento in aeroporto per accompagnare degli adolescenti, veri protagonisti della vacanza studio. Al timido silenzio di quei ragazzi, si contrappone la parlantina dei genitori che li raccomandano e mi riempiono di domande spesso banali. Myriam sorridi! Rispondi! Rassicura!

Lamezia/Linate – Linate/London City

Il Tamigi, Tower Bridge, l’Olympic Stadium. L’emozione mi fa dimenticare il mio ruolo e per un attimo mi sento come una di loro!

Finalmente atterriamo! Evitata la menata Lost&Found Office, 45 minuti di bus ci separano da Liberty Quays, la nostra accomodation.

150 ragazzi, 16 adulti. La mattina seguente ci si ritrova alle 7! Tutti a mensa per la colazione! Poi in università, dove si tiene il test per lo smistamento nelle classi.
Passeggiare in mezzo a loro è come trovarsi tra le genti di Babele, una moltitudine di accenti che ripercorrono lo stivale e le isole. Socializzare: è uno degli obiettivi di ogni vacanza studio. Il nostro compito e’ quello di creare gruppi eterogenei: ecco l’esuberante partenopeo confrontarsi con l’ironia fiorentina e la riservatezza trentina ascoltare le descrizioni del mare palermitano. Missione compiuta!

Il momento dell’assegnazione si vive con il cuore in gola: vengono chiamati 13/14 nomi, quello di uno dello staff a seguire. L’attesa e’ emozionante..

Ci riuniamo. ventotto occhi mi guardano, altrettante orecchie aspettano che io dica qualcosa: “Sono Myriam e sono il vostro punto di riferimento, ma ora iniziamo a conoscerci!”.
Per due settimane la mia squadra diventa la mia famiglia, la mia contrada, la mia casata, il mio khalasar e io sono la matriarca, il capitano, la lady, la khaleese. Camminiamo insieme, condividiamo i tragitti alla scoperta di Londra e delle altre cittadine che visitiamo.

..E vai coi musei: deformazione professionale? Forse! Mi emoziono sempre! Resto incantata dalla bellezza dei marmi del Partenone, dalla maestosità della porta assira di Balawat, per non parlare delle celeberrime mummie egizie. Anche i ragazzi apprezzano il British Museum io ne sono felice.

Tante escursioni, tanti posti visti, tante emozioni indescrivibili..

Ultima visita a Londra, restano pochi giorni alla partenza e ci si inizia a rendere conto che qualcosa sta per finire.

Un’esperienza unica e che vi consiglio di fare! Non importa cosa studiate, quale sia la vostra formazione o il vostro percorso lavorativo! Se seiete pronti a mettervi in gioco, a raccogliere la sfida e a cimentarvi in qualcosa di nuovo, un’esperienza da animatore in una vacanza studio e’ quello che fa al caso vostro! Datevi la possibilità di vivere giorni intensi e ricchi di adrenalina! It’s worth it. 😉

Un saluto che ne vale la pena!

Myriam

Segui le orme di Ornitorinko anche su facebook!