Mi chiamo Giovanni Dell’Acqua e ho 38 anni. Nasco a Taranto, ma fino a 18 anni vivo in Sicilia, a Milazzo  (Messina). Da circa 20 anni risiedo a Milano, dove conseguo una laurea in Economia e dove attualmente lavoro.

Amo da sempre viaggiare, soprattutto “fai da te”. Preparo e studio nel dettaglio le tappe, i luoghi e le attività da fare. Qualche volta mi affido per sbaglio a quelle agenzie che formano gruppi più o meno eterogenei di viaggiatori. In molti casi si trovano amici fantastici ma in molti altri non si vede l’ora di tornare a casa..

Una volta, ad esempio, mi trovo in Bolivia (e’ il 2011) e devo abbandonare il posto prenotato perché fatiscente.. Spesso ci si ritrova a pagare 10-15 dollari a notte ai vari pseudo intermediari per poi scoprire che i prezzi per la gente locale sono radicalmente piu’ bassi (1-2 dollari). Stesso discorso per gli autisti e le varie guide!

Mi frulla in testa da un po’ di tempo un’idea che puo’ risolvere questo genere di problemi..

A volte mi chiedo il perché partire da casa, insieme a tanti disperati come me (persone che non hanno nessun compagno di viaggio per quella specifica località) per poi ritrovarsi con un gruppo impossibile da gestire?

Proviamo a pensare un modo per trovare un  gruppo di amici già in loco, tutto nuovo, che ti faccia davvero vivere un’esperienza di immersione nei luoghi ma soprattutto con le persone che questi luoghi  vivono la quotidianità locale!

Vi piace l’idea? Allora posso dirvi che prende forma in un progetto che esiste davvero e si chiama My7lives!

La mia idea nasce anche per frenare il business di tour operator e “corrispondenti locali”  che si rivelano spesso venditori di patacche.. Lasciamo che siano delle persone normalissime come noi ad accompagnarci e a farci vivere esattamente come vivono loro!

Inoltre, non parlo solo di vacanza, ma il progetto e’ adattabile anche al tempo libero (poco a volte) a disposizione. A noi piacerebbe molto che, oltre alle classiche attività per turisti, gli offerenti condividano le proprie esperienze di vita (non solo quella da cartolina come “il guardiano del faro” per intenderci)  più normale, come ad esempio, l’attivita’ di un ambulante, di un camionista, di un fioraio, di un ristoratore, di un contadino! Insomma, un’esperienza di vita tra le vite delle persone normali!

Il vostro sogno di sempre e’ quello di strillare al mercato del pesce? Chissà, magari qualcuno mi sta leggendo su questo blog e domani potrebbe proporlo!! …..se l’offerta e’ in zona a Milano allora voglio essere il primo ad acquistarlo!! 😀

Come funziona? E’ semplicissimo: basta registrarvi con pochi click e inserire la vostra offerta e descriverla. Non dimenticatevi di dare informazioni rilevanti che riguardano l’attivita’ che intendete proporre!

In seguito, l’acquirente contatta l’inserzionista, mettendosi d’accordo su orari e dettagli. Subito dopo la prenotazione, si passa all’erogazione dell’importo indicato (più una piccola spesa di commissione).

Chiaramente, per 15 euro, e’  inutile aspettarsi di essere accompagnato da Vittorio Sgarbi agli Uffizi ma troverete di molto meglio: qualche studente o appassionato d’arte che vuole trasmettere non solo le sue conoscenze ma anche un po’ di se stesso (senza insultarti bada)!

Potrete anche esprimere un giudizio sull’esperienza svolta, attribuendo un punteggio: piu’ e’ elevato, piu’ vale la pena fare quell’esperienza con quella persona che potrebbe persino diventare ambasciatore!

Progetti per il futuro? Mi piacerebbe tornare a San Francisco! Questa idea infatti, si approfondisce proprio li l’anno scorso, con gli amici della Mind The bridge e magari ritrovare tutta la squadra che ha permesso di far muovere i primi passi verso questa mia idea.

Se mi sento un “animale strano”?  Beh, in parte! Mi sento a volte come un’ape, una creatura utile e discreta, cattiva solo se attaccata, grande lavoratrice! Già immagino i commenti degli amici che scriveranno che in realtà mi riferisco ad un ape-ritivo !

Un saluto ape-ritivo,

Giovanni

Segui le orme di Ornitorinko anche su facebook!