Navigando in rete, un paio di giorni fa, mi imbatto in un articolo che parla ancora una volta della fuga dall’Italia della generazione bim bum bam.. Niente di strano fin qui, se non fosse per la sua destinazione: la Polonia.. Gia’ una nazione poco conosciuta, spesso snobbata dagli europei occidentali per i motivi piu’ vari..

Eppure, i nuovi emigranti oggi, vanno a cercare fortuna anche li.. Personalmente posso portare la mia testimonianza dato che l’Ornitorinko ha vissuto anche li, quasi un anno, in diverse citta’ e regioni: Wroclaw, Bielsko Biala, Bytom..

Citta’ viste con occhio di diffidenza, quasi una sorta di razzismo, oggetto del mistero per l’italicus medio che vede gia’ un’impresa nell’impronunciabilita’ di questi nomi..

..E invece no!

Aprile 2009: laurea magistrale in tasca (da un paio di giorni), arrivo in Polonia. E’ la primavera di “vrozuaff” (Breslavia in polacco si pronuncia cosi’), una bella sorpresa che mi accoglie a braccia aperte: una citta’ rigogliosa, straordinariamente pulita e moderna. I tram modernissimi, sguazzano come le anatre nell’Odra, il fiume che bagna questa citta’ ridente dai mille ponti e dai mille stili diversi..

Una ventata d’arte: le gallerie si concentrano in una parte della citta’ vecchia e gli gnomi abitano questa citta’ fatata. Gia’, gli gnomi, anche qui per colpa della politica, ma questa volta Brunetta e Silvio non c’entrano nulla: infatti la loro comparsa coincide come protesta contro il regime comunista sotto forma di statuette di bronzo (piccolissime), presenti ad ogni angolo della citta’.. Hanno tutti un nome e rappresentano quasi tutti un mestiere. Farne una caccia al tesoro e’ quasi obbligatorio una volta li! 😉

Wroclaw oggi e’ presa di mira dagli scappati di casa italiani, che lavorano per le tante aziende internazionali che sono presenti sul territorio visto il basso costo di manodopera e del personale.. Un lavoro d’ufficio li e’ pagato attorno ai 600 euro: no, non si tratta di stage mal pagato ma di stipendi  piu’ che abbondanti che permettono di fare una vita normale e dignitosa, tutta rigorosamente in zloty..

L’universita’, fiore all’occhiello di questo posto verdissimo, ha un palazzo strabello (foto in basso). La citta’ ha il fascino tipico dei paesi dell’Est, con influenze tedesche, inevitabile, vista la vicinanza con la Germania..

..Vi ho incuriosito, vero? Leggete l’articolo di Repubblica e soprattutto visitate questa citta’ se ne avrete modo! Wroclaw e’ molto vicina a Berlino, Praga ed e’ collegata con voli low cost su diversi aeroporti europei..

..Vivere li. Pazzia o lungimiranza? Considerando le temperature polari in inverno, alla fine, l’Ornitorinko oggi vive in posti piu’ caldi, ma il resto lo lascio a giudicare a voi..

Di sicuro una gran bella risposta a chi mi prendeva per il culo chiamandomi “emigrante all’incontrario” 😉 .

Un saluto contestatorio,

Ornitorinko