Se lo shopping e’ tra le vostre passioni, cio’ che state leggendo potrebbe davvero interessarvi: avete mai pensato di fare un giretto in posto dove tutto costa poco, la gente e’ coridale e l’atmosfera intorno ha un che di magico? Profumi d’oriente, colori sgargianti, cibi mai visti prima. A Chiang Mai (Thailandia) i mercatini che circondano la citta’ sono diversi e molto simili fra loro. Uno che mi incuriosisce in particolare e’ quello che si differenzia dagli altri perche’ si tiene ogni Domenica e chiude i battenti a mezzanotte.

Il Sunday Market di Chiang Mai ha come location il cuore della citta’: dal Tae Pae Gate fino alla parte opposta delle mura, dove termina la citta’ antica. Un via vai di gente a passi nani, occhi curiosi che scrutano le variopinte bancarelle ai bordi della strada principale.

Ci si trova di tutto: dalle stoffe pregiate agli abiti locali, borse in cuoio frutto di lavoro artigianale, statuette in ebano raffiguranti buddha ed elefanti, tutti rigorosamente scolpiti a mano. File di poltrone all’aperto rendono ancora piu’ piacevole un rilassante thai massage.

Al centro della strada, a mo’ di spartitraffico che divide il flusso in entrata e in uscita delle persone, tratti di guardrail umani: venditori di lotterie su sedia a rotelle, cantanti ciechi, mendicanti, gente mutilata.
Non mancano gli artisti, espositori orgogliosi delle proprie opere, sempre pronti a immortalare un ritratto per poche centinaia di bath.

..E ancora: ballerine in costume tipico  che si esibiscono nella danza del luogo (vedi foto) e baby suonatrici di uno strumento che somiglia molto allo xilofono.. (guarda il video in basso).

E come non menzionare il cibo?! (La parte che preferisco!) Immancabile negli stand, ovviamente.. La cucina thailandese, a mio avviso, e’ sublime: il Pad thai (uno dei piatti piu’ comuni e’ tra i miei preferiti) e’ un fritto di noodles (spaghetti di riso), vegetali e carne (quella di maiale e’ quella piu’ usata nella tradizione thailandese, ma non disdegna nemmeno quella bovina, il pollo e i frutti di mare), condita da chili, zucchero di canna e qualche goccia di lime. Spiedini di ogni tipo (in particolare quelli di budella di porco), sono tra le pietanze piu’ gettonate per strada, davvero una delizia.. Profumi di carne arrostita rendono ancora piu’ appetitosa un tour che ha il sapore di molto lontano.. Devo ammettere pero’ che sia le pietanze piccanti (un must da queste parti), sia i sapori nuovi, a volte giocano brutti scherzi, soprattutto il giorno dopo.. Roba da fare invidia ad Alessia Marcuzzi nella pubblicita’ di Activia..

All’interno del mercato domenicale, come spesso in citta’, e’ frequente trovare piccoli bazar che vendono i frullati di frutta, solo roba fresca: vegetali comuni come ad esempio il mango, le banane e la noce di cocco, qui,  hanno forma, colore e sapore diverso. La curiosita’  e’ tanta e a volte mi spinge a sperimentare altri gusti, come ad esempio la frutta esotica che in Thailandia e’ in pratica pane quotidiano: il mangostano, il dragonfruit (entrambi nella foto a destra), l’anguria gialla.. A volte, la natura si diverte..

A proposito.. cosa dire delle uova fuxia (foto in alto/copertina) e degli insetti fritti? Grilli, cavallette, larve e animaletti che somigliano a degli scarafaggi (come nella foto in basso): delle prelibatezze uniche secondo chi ha avuto il coraggio di assaggiarle.. Soffermandoci per un attimo su questo punto, non credo che la cosa sia del tutto disgustosa se pensiamo che i gamberi, gli astici, e i crostacei in generale sono piu’ o meno la stessa cosa ma in versione marina.. Ci avete mai pensato?

Proseguendo la mia passegiata, una scena surreale degna di un quadro di Magritte attira la mia attenzione: non ci credo! Un poliziotto in uniforme, si esibisce con tanto di band e di occhiali da sole alla Poncharello (quello dei Chips per intendersi), cantando una canzone nella  lingua locale.. Appassinoatamente, strimpella una chitarra e la cosa mi fa sorridere.. Sorta di tributo all’arte da parte delle istituzioni? Forse.. Spero che al pari del loro senso artistico, le divise di Chiang Mai riescano a mantenere l’ordine pubblico anche in situazioni piu’ estreme..

Un saluto domenicale dal Sunday Market di Chaing Mai!

Ornitorinko

Segui le orme di Ornitorinko anche su facebook!